Social

Attualità

Belle Delphine arrestata: bufala o realtà?

Pubblicato

il

belle delphine

Belle Delphine, forse non erano queste le manette che avevi in mente.

Ne avevamo già abbondantemente scritto, ma ecco che la regina delle vendite di acqua da bagno torna nuovamente a far parlare di sé. Torna sulla cresta dell’onda delle views la cara Belle Delphine.

La ragazza aveva infatti smesso di aggiornare i propri social da questo agosto, dopo aver annunciato una nuova imminente sorpresa per i suoi abbonati su Patreon. Dopo svariate lamentele da parte dei fan per una sospettata truffa, sono iniziate anche tutta una serie di teorie in merito, per cercare di giustificare l’assenza della miglior interprete dell’ahegao.

belle delphine

Quella che ha sicuramente primeggiato tra tutte vedeva la Delphine con un elegante paio di manette ai polsi e no, non per le sue immancabili fotografie nsfw.

Che sia davvero questa la fine del suo florido impero? Cerchiamo di capire meglio la situazione.

La teoria: Belle Delphine arrestata

Il primo ad ipotizzare l’arresto di Belle Delphine è stato il canale noto come h3h3. Belle Delphine intanto aveva informato i fan di un avvelenamento da cibo durante le sue vacanze in Grecia: una “scusa” che non convinse neanche i suoi più fedeli, figuriamoci il buon streamer Ethan Klein.

Nell’episodio dello scorso 3 ottobre del suo podcast, Ethan aveva infatti dichiarato che Belle Delphine molto probabilmente stava combattendo svariati problemi legali. Fondamento della sua ipotesi era da imputare alla totale messa offline del suo leggendario store, sito dove poi era rivenduta la famosa acqua della propria vasca, ma non solo.

“Non credo sia proprio legale vendere e spedire quell’acqua”, aveva affermato Klein.

La teoria è diventata virale in pochissimo tempo, iniziando a far credere a fan e non di Belle Delphine che fosse davvero finita dietro le sbarre. 

La foto segnaletica di Belle Delphine

Proprio il 7 ottobre arriva dal profilo Twitter della modella una foto… decisamente inaspettata.

Vediamo infatti Belle Delphine in quella che sembra a tutti gli effetti una foto segnaletica. La Belle Delphine arrestata appare “struccata”, senza iconica parrucca rosa, e sorridente appena. Insomma, non una foto alla Belle Delphine. 

La modella ha commentato poi il tutto con un emblematico “lol”, il che potrebbe in effetti far presupporre si tratti di un comune fake. Abbiamo sì la filigrana che riporta la dicitura “Metropolitan Police” ma la ricerca immagini non rimanda ad altri risultati, il che potrebbe avvalorare la tesi dell’ennesima tecnica di Belle Delphine per far parlare di sé.

Tra i commenti sotto il suo tweet (ormai circa 4000), figurano frasi come:

  • “Another day another gamer girl oppressed by the police” (un altro giorno, un’altra gamer girl oppressa dalla polizia). 
  • “I’ll save you Belle. It’s my purpose. No need to thank the Goose” (ragazzi, questa in italiano non rende neanche la metà)
  • “Only person to look good in a mug shot.” (l’unica persona capace di apparire bene anche in una foto segnaletica)

AGGIORNAMENTO: il motivo dell’arresto

Sempre su Twitter, Belle Delphine si “rivela”: i motivi che l’avrebbero spinta a finire in prigione sono legati al suo preziosissimo criceto.

Una ragazza, durante un party a casa Delphine, le avrebbe rubato il roditore. Cocente la vendetta della modella: Belle Delphine avrebbe infatti deciso di dipingere la macchina della ladra con l’effige di Pepe the Frog da clown e con una pistola tra le dita. Tutto opportunamente documentato nel suo tweet. 

Delphine alla fine non sembra assolutamente pentita delle sue azioni, visto che poi, prigione a parte, ha riavuto il suo criceto. 

Una cosa è certa: a Belle Delphine bisogna dar atto della sua immensa inventiva per quanto riguarda la popolarità sul web, ma la domanda sorge spontanea: riuscirà a mantenere questi standard sempre e comunque?

Seguici sulla nostra Pagina Facebook, sul profilo Instagram ed entra nel nostro gruppo su Telegram.

Scrittrice free lance, ammette senza alcun problema di essere appassionata di erotismo, in tutte le sue forme, sfumature e colori. Fate l'amore non fate la guerra, diceva qualcuno. Ebbene, non è poi così male come idea, dopotutto.

Advertisement
Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Popolari